Copywriter

La figura del copywriter è una figura molto importante, infatti ciò che si posiziona sui motori di ricerca non sono i siti web ma le pagine e gli articoli.

Ci sono discussioni che vanno avanti da anni sull’importanza di fare contenuti che rappresentino ciò che l’utente cerca, quindi contenuti fatti per l’utente e non per i motori di ricerca, questa è una regola non molto vecchia, in quanto prima la tendenza era contraria, si posizionavano infatti pagine piene di ripetizioni e di keyword stuffing, mentre da poco tempo, da quando è nato l’aggiornamento di Google che andava a colpire proprio questi contenuti “spammosi”, la tendenza è decisamente cambiata, ritorniamo sempre al principio che l’algoritmo di Google e soprattutto i Quality Raters, sono orientati a premiare siti web che offrono servizi di qualità utili agli utenti e che soprattutto rispondono alle famose “query di ricerca” che gli utenti digitano all’interno dei motori.

Serp

 

 

 

 

 

Fare un contenuto che soddisfi le esigenze dell’utente e nello stesso tempo anche quelle del motore di ricerca, è un’attività non propriamente facile, per questo nasce la figura del Copywriter SEO, ossia colui che riesce a costruire un contenuto efficacie e che nello stesso tempo ha tutte le carte in regola per posizionarsi, essendo ottimizzato.

Un contenuto efficacie, come abbiamo detto è un contenuto complesso e articolato, e soprattutto completo, magari costituito da almeno 400 parole, da elenchi, da immagini e da video, che attraverso una buona semantica riesce a raccontare in maniera scorrevole ed esauriente ciò di cui si sta parlando, con originalità, allo stesso tempo dovremmo attuare tutte quelle regole e strategie per far rimanere altrettanto soddisfatto il motore di ricerca, che pensando al nostro testo come una soluzione da proporre all’utente che ricerca un qualcosa, come la soluzione migliore, ovviamente in questa fase entrano in campo anche altri mille fattori, tra cui l’importanza del sito stesso, e la pertinenza dello stesso all’argomento, quindi realizzare articoli specifici, e rilevanti integrandoli magari di novità di tanto in tanto, non perdendo mai di vista ciò per cui il testo è nato.

Le regole da rispettare per sfamare il motore di ricerca, sono diverse, ci sono dei plugin, nel caso di WordPress, come WordPress SEO by Yoast, che ci aiutano molto in questo senso, oppure per i più esperti, potremmo attuarle manualmente andando ad integrare il nostro linguaggio di programmazione:

  • ricerca della parola chiave su cui basare il nostro testo, una regola fondamentale da sapere è che non si può MAI puntare a fare un testo che abbia al suo interno più parole chiave e più argomenti, ma pensarne una e svilupparlo in base a questa.
  • Ottimizzare l’url, con la parola chiave e un cenno su cosa andremmo a trovare nella nostra pagina o articolo
  • Scelta del tag title o H 1 con all’interno la nostra parola chiave, molto importanti per la gerarchia dell’importanza dei vari H, infatti partiamo dall’H 1 ossia quello più importante a scendere
  • Scelta del primo paragrafo o H 2 sempre con all’interno la nostra parola chiave, più vicina possibile all’inizio del paragrafo
  • scrivere un testo come abbiamo detto, che sia pertinente, esaustivo, originale, con all’interno la nostra parola chiave ripetuta x volte (keyword density), sostituendola talvolta anche con sinonimi, per non incorrere nel famoso keyword stuffing
  • Inserire all’interno del testo dei link interni, in modo da integrare la nostra spiegazione, facendo rimanere il nostro utente all’interno del sito, aumentando così anche l’esperienza utente, altro fattore importante che cresce il rank del sito stesso.
  • inserire dei link esterni, che vanno a completare sempre la spiegazione di ciò di cui stiamo parlando aumentando le nozioni per l’utente
  • inserire immagini meglio se autentiche complete di alt tag per spiegare al motore che non le vede, cosa abbiamo inserito
  • integrare le meta descrizioni ininfluenti lato SEO (ciò che si vede nei risultati di ricerca del motore), con qualcosa che spieghi in maniera completa il contenuto del testo, e sempre con all’interno la nostra parola chiave, onde evitare che il motore le integri con qualcosa che non soddisfa invece l’utente.

Una volta fatto tutto ciò se siamo stati veramente bravi e avendo il supporto di un sito altrettanto pertinente e affidabile, inizieremo a ricevere dei link in entrata, ossia altre fonti ci linkeranno, e più le fonti saranno autorevoli e più aiuteranno il nostro articolo a scalare le famose serp, i risultati di ricerca dei motori.

Se hai bisogno di realizzare un testo per il tuo sito web che abbia tutti questi requisiti non esitare, chiedimi informazioni, sarò ben felice di aiutarti o di essere il tuo copywriter SEO di fiducia.

Contattami ora!

 

Trackback dal tuo sito.