Web marketing

Il web marketing è quella parte del marketing che viene sviluppata sul web, e consiste nello studio del mercato e nella successiva realizzazione di una strategia atta a far conoscere il proprio prodotto/servizio ai potenziali clienti.

Esistono diverse tipologie a seconda dei canali e dei mezzi che si utilizzano in riferimento al Vostro obiettivo e al prodotto/servizio che dovrete promuovere, oggi fortunatamente, essendo una delle attività principali delle aziende che utilizzano il web per il loro business (tutte), si possono utilizzare moltissimi strumenti per raggiungere l’obiettivo, che miscelati alla conoscenza, forniranno sicuramente risultati eccezionali, sempre che il Vostro prodotto/servizio sia all’altezza, prerogativa da non sottovalutare.

Una buona strategia di marketing inizia prima del prodotto che poi si dovrà inserire nel mercato, tale prodotto/servizio, dovrà offrire valore al cliente finale e utilizzatore, quindi si dovrà realizzare un qualcosa di studiato a tavolino con coscienza e conoscenza del settore e dell’ambito in cui si andrà ad operare, questo lo si farà con un’ attenta e accurata analisi sulle esigenze degli utenti, sullo studio della concorrenza e sulla situazione del mercato in generale, una volta realizzato ciò, e con una struttura pronta e preparata alle spalle, si andranno a delineare le varie fasi di azione per la realizzazione e il preventivo studio di una attenta strategia di marketing.

Fasi per una strategia di web marketing:

  • definizione obiettivo
  • definizione canali da utilizzare
  • studio del mercato e della concorrenza
  • definizione budget
  • realizzazione strategia
  • monitoraggio
  • eventuali aggiustamenti
  • raccolta dati

Ognuna di queste fasi sarà fondamentale per la buona riuscita della strategia stessa, e sarà fortemente legata al successo della successiva, partiamo dalla prima, la definizione dell’obiettivo.

Obiettivo di una strategia di web marketing

L’obiettivo ovviamente dipenderà fortemente dal prodotto/servizio che si vuole promuovere, e dalle varie fasi della strategia, quindi se abbiamo un negozio di abbigliamento virtuale, nuovo nel mercato,  il nostro primo obiettivo sarà quello di fare brand awareness, ossia far conoscere il nostro brand alle persone iniziando anche a fargli acquisire fiducia nel tempo.

obiettivo

Successivamente il nostro secondo obiettivo diventerà quello dell’azione vera e propria diretta alla vendita del prodotto/servizio, utilizzando i dati di analisi scaturiti dal monitoraggio preventivo della nostra azione di awareness, e di tutte quelle tecniche di persuasione di marketing puro.

Definizione dei canali da utilizzare per una strategia di web marketing

I canali da utilizzare sono diversi e ognuno ricoprirà un ruolo strategico, di seguito quelli che utilizzo maggiormente:

  • Presenza sul web con un sito internet o tramite social network
  • social media marketing
  • email marketing
  • direct marketing
  • strumenti di ads come facebook ads, adwords, instagram ads, e altri..

Per ognuno di questi si potrebbe parlare molto, perchè per ognuno ci sarebbero moltissimi aspetti da approfondire e da prendere in considerazione, ma mi limiterò a valutare almeno quelli fondamentali.

Avere un sito web risulterà fondamentale, e soprattutto averlo ottimizzato lato seo, ossia ottimizzato per comparire per le principali keywords su cui si sviluppa il nostro business, oltre a utilizzarlo per eventuali campagne a pagamento come pagine di atterraggio, idem per le pagine sui principali social network.

Il social media marketing

social media marketing

invece è quella branca del marketing che si sviluppa sui social network, divenuti uno degli strumenti più diffusi della nostra epoca, l’attività che si andrà a svolgere sarà la  SMO, social media optimization, l’ottimizzazione delle pagine sociali, dove si andrà a diffondere il prodotto/servizio utilizzando ognuno per la finalità per cui sono concepiti, incentivando talvolta le nostre attività con le sponsorizzazioni che vedremo di seguito.

Tali strumenti sono strutturati in modo tale da riuscire a targettizzare il nostro pubblico di riferimento, lo strumento più adatto a questo tipo di valutazioni è proprio Facebook, che riesce a fornirci la possibilità di individuare i nostri destinatari sotto diversi punti di vista e con precisione assoluta rispetto ai suoi concorrenti, questa la vera forza dell’aggregatore 2.0.

La gestione di questo tipo di strumenti è tutto tranne che facile, se uno la intende a livello professionale, non è cosa nuova che il loro utilizzo sia destinato ad un pubblico ampio e variegato, ma il loro utilizzo per finalità commerciali è tutt’altro che semplice, e i suoi punti di forza stanno proprio nella conoscenza delle particolarità nascoste, quindi sempre il consiglio di affidarsi a professionisti per raggiungere i vostri obiettivi e soprattutto ottimizzare la vostra spesa.

Email marketing o Dem

Altro strumento molto efficiente ed efficace al raggiungimento del nostro obiettivo primario, anche qui ci sarebbe molto da dire, perchè il suo utilizzo può essere visto sotto diversi punti di vista, il mio personale è diverso da quello in cui tale servizio spesso viene utilizzato, venendo meno, a mio parere, al suo scopo primario per cui è concepito.

Oggi moltissime aziende acquistano elenchi di indirizzi da aziende esterne, che a loro volta forniscono ad aziende come la nostra ogni giorno, gli stessi indirizzi, e così per 365 giorni all’anno, quindi la maggior parte delle volte andremmo a utilizzare un destinatario che suo malgrado si ritroverà nella casella di posta un bombardamento di messaggi, talvolta che pubblicizzano prodotti concorrenti, in questo modo, spesso accade che la nostra campagna, oltre a non avere risultati, avrà quelli contrari, andando a finire nello spam.

Il vero servizio di email marketing è quello privato, generato da mesi di lavoro e fidelizzazione, dove i nostri utenti saranno veramente interessati a recepire nei tempi e nei modi giusti il nostro messaggio, con un vero e proprio direct marketing, quest’ultimo si potrà utilizzare anche con metodologie diverse come sms, chiamate telefoniche, ma questo esula dal nostro argomento attuale.

Sponsorizzazioni web a pagamento

In questo paragrafo vediamo alcuni degli strumenti più usati, anche dal sottoscritto per raggiungere i nostri obiettivi di business, le sponsorizzate, le famigerate armi che generano profitti milionari e per le quali sono nati tutti questi meccanismi 2.0 che stanno cambiando il nostro modo di vivere.

I più utilizzati, almeno da me, sono Facebook ads, Instagram ads, Adwords di Google, Twitter e Linkedin ads, ma in questo paragrafo parlerò solo dei primi tre.

Facebook ads

facebook ads

Il social network, che ha rivoluzionato il mondo, studiato per farci fare volontariamente azioni, utili allo scopo per cui è stato concepito, ad esempio, se voi volete che tutti i vostri amici vi facciano gli auguri il giorno del vostro compleanno, dovrete inserire la vostra data di nascita esatta, e questo dato sarà utilizzato da Facebook per inserirvi in un data base che poi utilizzerà per la targetizzazione dei destinatari degli annunci sponsorizzati.

La targetizzazione di facebook, è uno dei suoi punti di forza, perchè vi fornisce la possibilità, essendo molto dettagliata e accurata, di realizzare messaggi ben definiti ad un pubblico specifico, tanto per capirci, riesce a definire piccole aree geografiche, a definire interessi ben precisi come marchi, brand, categorie, insomma, se siete bravi a realizzare un messaggio giusto e a delineare un pubblico adatto, con un buon prodotto, avrete fatto bingo.

Di seguito potete vedere alcune slide dall’evento Smx 2015 di Milano, dove alcuni relatori di Facebook presentavano alcuni tool esterni:

Panel Facebook ads Smx 2015

Facebook ads Smx 2015

IMG_3436 IMG_3437

Ora poi con l’unione con il social delle immagini, Instagram, e i suoi nuovi ads, si potenzieranno sempre di più le loro strategie condivise…

Google adwords

adwords

Questo a mio parere è lo strumento per eccellenza, il motivo parte proprio dall’inizio, dall’esigenza dell’utente, e la differenza sostanziale con Facebook ads sta proprio quì, su Facebook l’utente subisce passivamente il messaggio, anche se nel momento in cui lo vede non è per nulla interessato, Adwords invece, soprattutto quello relativo alla rete di ricerca, si presenta quando l’utente sta facendo un’azione attiva di ricerca di quella specifica parola chiave, per la quale a monte, sarete stati bravi a programmarla, quindi più incline alla conversione o al raggiungimento del vostro obiettivo.

Una volta appurato questo, si dovrà studiare la concorrenza, quì entrerà ancora una volta in campo la vostra professionalità, aiutati comunque da moltissimi tool gratuiti o a pagamento che svolgeranno gran parte del lavoro per voi.

Anche questo passaggio è molto importante per la vostra strategia, insieme allo studio del mercato di riferimento che avreste dovuto fare comunque in fase di realizzazione del prodotto/servizio, in questo caso fare qualche lastra per capire cosa funziona e cosa no, faciliterà molto il vostro lavoro, facendosi aiutare passivamente da chi lo ha già fatto, andando a carpire informazioni fondamentali.

Successivamente alla definizione del budget che sarà dato dai vostri obiettivi, in relazione al tempo e alla disponibilità economica, ci sarà la realizzazione della strategia, che verrà costruita con tutti gli strumenti necessari sopra citati, insieme ad un’attenta analisi dei dati di monitoraggio, soprattutto di quelli generati dalla campagna di awareness, o di campagne test fatte in precedenza magari generiche su tutto il sito web, questa fase sarà necessaria, e soprattutto non meno delle altre, importante.

monitoraggio

Il monitoraggio preventivo e quello successivo, potrà esser fatto anche tramite analitycs, strumento gratuito di Google, che opportunamente settato, ci restituirà valori di vero valore… (scusate la ripetizione ma non potevo farne a meno!)

Idem per il monitoraggio successivo al lancio della vostra campagna, potrà esservi utile, ad esempio nel tracciamento delle conversioni, che potrebbero essere anche acquisti, con l’implementazione di un pixel di monitoraggio all’interno della cartella della “thank you page” via ftp.

Tale monitoraggio servirà anche a spegnere, apportare modifiche, o talvolta puntare di più, a seconda delle varie campagne e dai relativi risultati di ognuna di loro.

Adwords

Se avete bisogno di una consulenza web marketing, sarò felice di poter mettere a vostra disposizione tutta la mia esperienza.

Contattami ora!

 
Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Average rating:  
 0 reviews