Schema.org

Schema.org è un sito che tramite un linguaggio condiviso dai principali motori di ricerca per la formattazione dei testi html, assegna significati univoci e soprattutto interpretabili dai motori di ricerca per un corretto e funzionale utilizzo a seconda delle occasioni, migliorando la visualizzazione nei risultati di ricerca.

Utilizzare quindi un markup univoco renderà più facile il lavoro dei motori che non dovranno interpretare a caso le vostre informazioni, ma saranno aiutati da questo linguaggio condiviso, il tutto per migliorare come solito l’esperienza utente, fornendo risultati quanto più vicini possibili alle aspettative, al contesto e alla cache di ricerca.

La versione non è completa infatti si stanno ancora apportando modifiche per la versione 2  che sarà quella definitiva, continuando a perfezionare tutte le viarie voci in relazione al contesto in cui vengono inserite, l’utilizzo di tale vocabolario di schema.org viene utilizzato tramite tre diverse tipologie, quella più utilizzata è il Microdata, vediamo alcuni esempi di termini che si utilizzano per completare una descrizione tematica, prendendo come esempio i dati per descrivere una persona:

  1. <Div itemscope itemtype = “http://schema.org/Person” >
  2.   <Span itemprop = “nome” > Jane Doe </ span>
  3.   <Img src = “janedoe.jpg” itemprop = “image” alt = “Foto di Jane Joe” />
  4.   <Span itemprop = “jobTitle” > Professor </ span>
  5.   <Div itemprop = “indirizzo” itemscope itemtype = “http://schema.org/PostalAddress” >
  6.     <Span itemprop = “streetAddress” >
  7.       20341 Whitworth Institute
  8.       405 N. Whitworth
  9.     </ Span>
  10.     <Span itemprop = “addressLocality” > Seattle </ span> ,
  11.     <Span itemprop = “addressRegion” > WA </ span>
  12.     <Span itemprop = “postalCode” > 98052 </ span>
  13.   </ Div>
  14.   <Span itemprop = “telephone” > (425) 123-4567 </ span>
  15.   <A href = “mailto: jane-doe@xyz.edu” itemprop = “email” >
  16.     jane-doe@xyz.edu </a>
  17.   Home page di Jane:
  18.   <A href = “http://www.janedoe.com” itemprop = “url” > janedoe.com </a>
  19.   Gli studenti laureati:
  20.   <A href = “http://www.xyz.edu/students/alicejones.html” itemprop = “collega” >
  21.     Alice Jones </a>
  22.   <A href = “http://www.xyz.edu/students/bobsmith.html” itemprop = “collega” >
  23.     Bob Smith </a>
  24. </ Div>

(esempio preso dal sito schema.org)

Con questo linguaggio, andiamo ad istruire i motori fornendo informazioni su ogni campo di dato inserito, in questo modo loro stessi, si cureranno di fornire risultati dinamici a seconda del tipo di ricerca effettuata dall’utente. Oltre a schema.org, Google ci fornisce un tool che analizza i markup del nostro sito, dove inserendo la sorgente da analizzare ci fa vedere come il nostro tema ha in automatico strutturato i dati, idem su Webmaster tool, dove sotto la voce del menù di sx, troviamo “evidenziatore di dati”, anche questo ci aiuta ad istruire il motore, dandoci la possibilità di assegnare tag ad ogni campo di dati.

CONTATTAMI!

Trackback dal tuo sito.